on lineserie web

“Domicilio Coatto”, una web series gagliarda!

Domicilio Coatto, serie web, web series
Tempo di lettura: 3 minuti

Domicilio Coatto è una serie web ambientata a Roma che ruota attorno alle vicende degli abitanti di casa Gagliardi e, in particolare, al suo capofamiglia Rocco (interpretato dall’ottimo Leonardo Sbragia), famigerato criminale romano.

Domicilio Coatto, serie web, web series

La webseries, composta da sei episodi, ha inizio con il ritorno a casa di Rocco che, dopo aver scontato un anno di carcere per un crimine che non ha commesso, ha finalmente ottenuto gli arresti domiciliari.

A casa ad aspettarlo ci sono la moglie Gioia e i figli Donna e Dylan, ma il ritorno tanto atteso non va secondo le sue previsioni. Rocco, infatti, abituato a tenere tutto sotto controllo, si troverà in difficoltà nell’apprendere che in sua assenza molte cose sono cambiate in casa sua, comprese le personalità dei suoi familiari.

Grazie ad una “convivenza forzata” con una moglie diventata nel frattempo appassionata di tisane e prodotti naturali (con tanto di blog seguitissimo), una figlia non più coatta, ma diligente studentessa di psicologia, e un figlio che da “borgataro” si è trasformato in un contestatore dai capelli rasta, Rocco dovrà mettersi in discussione ed imparare ad accettare il cambiamento della sua famiglia e della realtà che lo circonda.

Recidivo e testardo, nonostante i divieti impostigli dal suo regime detentivo, Rocco continuerà a svolgere le sue attività illecite (traffico di droga, rapine, furti, truffe) grazie all’aiuto dei suoi fedelissimi, Occhio e Pezza, che svolgono i lavori “fuori casa” al posto suo, e a Marzia, membro transessuale della banda e amico fidato d’infanzia del protagonista, a cui si affida per la gestione del suo locale notturno (il “Boa”), il riciclaggio del denaro sporco, e per la risoluzione di “questioni urgenti”.

Rocco, però, è strettamente sorvegliato da due carabinieri (i miei personaggi preferiti, ndr), il Brigadiere Ajello e l’Appuntato Ciotti, che giornalmente effettuano controlli a sorpresa a casa Gagliardi nel tentativo di coglierlo sul fatto. L’ostacolo più grande per Rocco, comunque, sarà la convivenza fra i due elementi fondamentali della sua vita: la famiglia e la criminalità. Le due realtà saranno destinate inevitabilmente a entrare in contatto e a scontrarsi. Si troverà, quindi, non solo a dover imparare a conoscere nuovamente sua moglie e i suoi stessi figli, ma dovrà anche essere pronto a tutto affinché le questioni “lavorative” si tengano il più lontano possibile dalla quotidianità della casa e dalle vite dei suoi familiari.

E, per Rocco, il problema di convivenza tra le due famiglie si presenta subito il primo giorno. Appena rientrato in casa, infatti, Gagliardi trova un trafficante di droga sudamericano rinchiuso nel suo bagno in attesa di espellere l’ovulo di coca che ha ingerito. Come se non bastasse, poco dopo suonano alla porta i carabinieri per la prima visita di controllo…

E’ così che ha inizio il pilota di ‘Domicilio coatto”, un doppio episodio della durata di ventiquattro minuti, seguito da cinque episodi da dodici minuti ciascuno.

Domicilio coatto è un progetto ambizioso che, prendendo spunto da un contesto, quello della criminalità, abusato in campo televisivo e cinematografico, affronta quella realtà con ironia e leggerezza, a partire dalla rappresentazione del suo protagonista che, pur essendo un criminale, ne esce comunque come un personaggio complesso, umano e simpatico.

Gli stessi autori l’hanno definita una  una “comedy-drama” che vuole trattare diversamente certi stereotipi della malavita. La serie, infatti, presenta un’evoluzione che porta i personaggi a cambiare, staccandosi dalle convenzionali caratterizzazioni cui vengono associati a inizio serie.

La trama ben congegnata, inoltre, si sviluppa sapientemente, crescendo di intensità e concludendosi con un colpo di scena che apre le porte a una seconda stagione…

Nel variegato mondo delle serie web, “Domicilio coatto” si distingue per l’originalità della storia, la validità della sceneggiatura e la qualità degli attori, tutti professionisti.

Quasi sei mesi fra scrittura del soggetto, della sceneggiatura, riprese e montaggio, una produzione low budget che ha saputo comunque far fronte a tutti i costi, a dimostrazione che le buone idee, spesso, possono compensare la mancanza di fondi, garantendo comunque la realizzazione di un buon prodotto.

Domicilio coatto è anche in concorso al Roma web fest.

cb

“Domicilio coatto”

Domicilio Coatto, serie web, web series

Autore: Susanna Vicentini, Andrea Cima, Ludovica Ortame, Elia Gonella

Lingua: Italiano

Attori protagonisti: Leonardo Sbragia, Federica Lenzi, Chiara David, Giorgio Gambadoro, Flavio Domenici, Marco Giandomenico, Elio Pagano, Marco Fortunato Iannaccone, Jacob Marshfield, Simone Stamigna, Paolo Ricci

Regia: Andrea Cima – Ludovica Ortame

Sceneggiatura: Susanna Vicentini, Andrea Cima, Ludovica Ortame, Elia Gonella

Societa’ produzione: Susanna Vicentini

Suono: Emiliano Locatelli

Fotografia: Bruno Cascio

Grafica: Francesco La Ferla

Pagina FB Ufficiale: https://www.facebook.com/domiciliocoatto/?fref=ts

“Domicilio Coatto” Trailer

 

Domicilio Coatto – Ep. 1 “GAJARDI” / Ep. 2 “L’OVO”

Lascia un commento